Se ti stai chiedendo perché mai dovresti utilizzare le GIF animate per il tuo Content Marketing, in questo articolo troverai 10 buoni motivi per utilizzarle.

Se aggiungi poi il fatto che Mark Zuckerberg ha annunciato l’acquisizione di Giphy, un motivo ci sarà, no?

Prima di passare ai 10 motivi è doveroso capire perché le Gif animate hanno riscontrato così tanto successo e per farlo dobbiamo fare un salto nel passato.

Anche perché, come sosteneva Tucidide “bisogna conoscere il passato per capire il presente e orientare il futuro”.

Perché utilizzare le GIF per il tuo Content Marketing

La storia delle GIF animate

Gif è l’acronimo di “Graphic Interface Format”.

Nel 1987 la compagnia CompuServe introdusse il formato adatto alle immagini digitali a colori.

L’estensione .gif fu usata per i file di grafica memorizzati secondo uno standard definito dalla stessa azienda e divenuto poi molto diffuso grazie a Internet.

Tuttavia, quando furono lanciate nel 1987, le Gif non erano animate, ma davano la possibilità di creare immagini con lo sfondo trasparente e questo consentiva la realizzazione di pagine web più gradevoli.

Le Gif animate arrivarono nel 1995 e da quel momento furono abbondantemente utilizzate in ogni pagina dei siti internet.

Quella che divenne subito virale fu quella del neonato in pannolino che balla

Perché utilizzare le GIF per il tuo Content Marketing

Se desideri farti un’idea di un sito web di quegli anni, clicca qui 

Anche gli sfondi dei siti web erano animati e generalmente si utilizzavano gif diverse per pagine diverse.

Oggi sarebbe inaccettabile.

Dal 2000 fino al 2010 con l’arrivo delle animazioni in Flash, il formato .png e la connessione ad internet sempre più veloce, le Gif animate furono abbandonate.

L’oblio non durò però a lungo, perché con la diffusione dei social network e l’esigenza di comunicare attraverso le immagini, le Gif animate sono state riabilitate con il risultato che non possiamo fare più a meno di loro o almeno fino a quando qualcos’altro non le rimpiazzerà nuovamente.

Dieci buoni motivi per utilizzare le GIF animate

Amo le gif animate.

Quando posso le utilizzo ovunque, anche nelle comunicazioni aziendali.

E’ il mio modo di aggiungere quella nota di colore in più a valle delle comunicazioni che potrebbero risultare piatte e noiose.

Una gif non è mai noiosa, a patto di saper scegliere quelle giuste!

Perché utilizzare le GIF per il tuo Content Marketing

Vediamo adesso dieci buoni motivi per utilizzare le gif animate nel tuo Content Marketing.

  1. Le GIF sono facili da consumare, non richiedono sforzi cognitivi, spezzano la monotonia e questo le rende molto appetibili per qualsiasi Brand alla ricerca di intrattenimento (e quindi di contenuti) per il suo pubblico.
  2. Le GIF sono efficaci in quanto aiutano a far ricordare il messaggio di un Brand con  contenuti visivi. Non dobbiamo infatti dimenticare che siamo molto più sensibili alle immagini più che alle parole.
  3. Le Gif sono immagini animate, facili da creare e più economici dei video. Si integrano perfettamente nelle comunicazioni sui social.
  4. Le GIF durano solo pochi secondi e le dimensioni del file sono molto leggere, per questo vengono utilizzate in sostituzione dei brevissimi video.
  5. Le GIF possono essere utilizzate su molte piattaforme social, Facebook, Twitter, Instagram il che significa che un Brand può utilizzare lo stesso contenuto su diversi canali.
  6. Le GIF possono essere utilizzate sia nei social media che nell’email marketing come valido supporto informativo per lanciare un nuovo prodotto o per rendere più accattivante la comunicazione.
  7. Se non riesci a creare il tuo Set di Gif animate puoi attingere a migliaia di Gif disponibili gratuitamente su molti siti.
  8. Nell’e-mail marketing le Gif aiutano ad alzare il tasso di apertura delle e-mail e la percentuale di clic.
  9. Gif divertenti e stravaganti possono aiutare i Brand a creare una relazione significativa con il loro pubblico. Non dimentichiamoci che il pubblico è fatto da persone che provano emozioni!
  10. Sono ideali per spiegare al tuo pubblico, in modo divertente e originale, come usare ad esempio il tuo prodotto.

Tool e Risorse gratuite

Fortunatamente, non devi avere costosi software sul tuo computer per creare una Gif animata.

In rete, infatti, esistono diversi strumenti per farlo in modo estremamente semplice:

Se invece desideri utilizzare Gif animate pronte per l’uso ecco alcuni siti utili:

Lo sapevi che…

Forse potremo indossarle?

Si tratta di un’idea di un gruppo di designer svedesi che, attraverso il progetto Pins Collective, hanno creato una community creativa di artisti, brand e utenti comuni con lo scopo di trasformare una spilla in una Gif animata.

Guarda il video:

 

Le gif per imparare la lingua dei segni

Giphy ha rilasciato una libreria di 2000 contenuti interamente dedicati alla lingua dei segni americana.

In un articolo apparso su Wired, infatti, si legge: “Le gif, come contenuti slegati dall’audio, sono un mezzo perfetto per la lingua dei segni. Il formato ha la possibilità di ripetersi all’infinito e quindi è perfetto per l’apprendimento di nuovi segni”.

Qui trovi le gif

Si legge gif, esattamente come si scrive.

Lo ha comunicato pubblicamente il suo inventore, Steve Wilhite.

ha voluto chiudere definitivamente la diatriba e fugare ogni dubbio. Senza aprire bocca, ha mostrato sul palco una enorme GIF esplicativa.

Si pronuncia jif, non gif” dove nella lingua inglese il suono jif corrisponde al nostro gif.

E tu, come le usi le Gif? Qual è la tua preferita?

Perché utilizzare le GIF per il tuo Content Marketing

 

Condividi l'articolo

Iscriviti alla nostra newsletter
per non perdere tutte le novità!

Rimani aggiornato sulle principali evoluzioni della comunicazione online e del digital marketing.

Riceverai periodicamente delle comunicazioni al tuo indirizzo di posta elettronica.

Blog

Scopri ciò che ci appassiona, le nostre storie e le nostre competenze.
Lasciati ispirare dal nostro OTO Blog!